Logo Libri e Recensioni

Iscriviti alla Newsletter per ricevere GRATIS i nostri aggiornamenti.


Il giorno dei morti
di Filippo Semplici

  • Acquista questo libro su laFeltrinelli.it
  • Acquista questo libro su Ibs.it
  • Acquista questo libro su Amazon.it

    Casa Editrice: Edizioni Esordienti E-book - 97 pagine
    Disponibile in formato ebook




  • Genere: Horror

    Trama:
    Marcialla è un piccolo borgo della campagna toscana, ridente nella bella stagione, ma che conosce i suoi momenti di nebbia umida e gelida, durante l'inverno. La gente è semplice, si esprime in stretto dialetto toscano ma, soprattutto, è molto gelosa della sua identità e della sua peculiarità, insomma, Marcialla "fa paese a conto suo", e gli estranei non sono molto ben accetti.
    Lorenzo, un facoltoso chirurgo fiorentino, ha ristrutturato nei pressi di Marcialla un grande casale di campagna ereditato da una zia, ed intende trascorrervi una parte della settimana, lontano dal traffico e dallo smog cittadino. La prima persona con cui entra in relazione è Anselmo, il becchino: da lui Lorenzo apprende che Marcialla ha un suo giorno speciale, il Giorno dei morti. Non si sa quando capiti, ma in quella giornata particolare i morti risorgono: non tutti, certo, soltanto chi vuole, per rivedere le persone conosciute durante la vita, amiche o nemiche.
    Dapprima scettico, Lorenzo sperimenterà di persona la veridicità del fatto, perché Irma, la zia di cui è l'erede, uscirà dalla tomba per cacciarlo dalla sua casa e per ucciderlo, perché Lorenzo cela un terribile segreto. Grazie all'aiuto di Anselmo e di altri suoi amici, Lorenzo riesce a sfuggire a Irmapazza, come veniva soprannominata la vecchia zia, ma, quando vorrà divulgare ciò che accade nel piccolo borgo, troverà l'opposizione di Anselmo e degli altri suoi compari, disposti a tutto pur di fermare quel "cittadino" che non vuole accettare di rispettare l'incomprensibile, quello che non si può spiegare e che deve essere difeso dalla sete di conoscenza dell'uomo. Il rispetto per l'incomprensibile - e per la morte - non è disgiunto dal rispetto per la vita, che è sacra, ma che l'uomo troppo spesso non rispetta: non è rispetto avvelenarsi con droghe, alcol, fumo, né sottoporsi al bisturi per motivi puramente estetici o, peggio ancora, decidere della vita e della morte di un bambino non ancora nato. Anselmo e i suoi amici non esiteranno a difendere con tutte le forze il segreto del Giorno dei morti, che appartiene soltanto al loro borgo.

    Recensione:
    Il giorno dei morti è un romanzo che racconta una storia affascinante quanto inquietante.
    Non solo l'intreccio è ben costruito, ma anche la psicologia dei personaggi che si svela man mano che si prosegue nella lettura, è più complessa di come appare inizialmente.
    Proprio come nella realtà dove le persone si conoscono col tempo, nel libro si rivelano per ciò che sono con il procedere della narrazione, regalando sorprese.
    E' un horror con uno stile preciso e con una sua morale perfettamente condivisibile, che offre spunti di riflessione senza essere pedante.
    Non tutti sono pronti per il giorno dei morti, e voi?
    Leggetelo e scoprite se siete puri di cuore o accettatene le conseguenze...
    (Tatiana Vanini)



    POTREBBE INTERESSARTI ANCHE





    Il libro della settimana

    Iscriviti alla Newsletter...

    newsletter ...per ricevere ogni settimana le ultime novità dal nostro sito.

    Iscriviti qui!

    Cerchi un libro?

    Inserisci il titolo, parte del titolo o il nome dell'autore:



    Norme sulla privacy