Logo Libri e Recensioni

Iscriviti alla Newsletter per ricevere GRATIS i nostri aggiornamenti.


Il bambino silenzioso
di Sarah A. Denzil

  • Acquista questo libro su laFeltrinelli.it
  • Acquista questo libro su Ibs.it
  • Acquista questo libro su Mondadoristore.it
  • Acquista questo libro su Libraccio.it
  • Acquista questo libro su Amazon.it

    Casa Editrice: Newton Compton - 347 pagine
    Disponibile in formato cartaceo e ebook




  • Genere: Thriller

    Trama:
    Nell'estate del 2006, Emma Price era lì quando fu ritrovato il cappotto rosso del suo bambino di sei anni lungo il fiume Ouse. Fu la tragica storia dell'anno: il piccolo Aiden era sparito da scuola durante una terribile alluvione, era caduto nel fiume e poi annegato. Il suo corpo non fu mai ritrovato. Dieci anni dopo, Emma è riuscita finalmente a riacquistare un po' di serenità. E' sposata, incinta e le sembra di aver finalmente ripreso il controllo della sua vita quando... Aiden ritorna. Troppo traumatizzato per parlare, non risponde a nessuna delle infinite domande che gli vengono rivolte. Solo il suo corpo racconta la storia di una sparizione durata dieci lunghi anni. Una storia di ossa spezzate e ferite che testimoniano gli orrori che Aiden deve aver subito. Perché Aiden non è mai annegato: è stato rapito. Per recuperare il contatto con il figlio, ormai adolescente, Emma dovrà scoprire qualcosa sul mostro che glielo ha portato via. Ma chi, in una cittadina così piccola, sarebbe capace di un crimine tanto orrendo? E' Aiden ad avere le risposte, ma ci sono cose troppo indicibili per essere pronunciate ad alta voce.

    Recensione:
    Il bambino silenzioso è un thriller ipnotico.
    Fin dalle prime pagine la scrittura incisiva della Denzil incolla alle pagine. Impossibile staccarsi dalla vicenda narrata, per il ritmo, per la trama che smuove i sentimenti, per i personaggi.
    Un bambino scompare, tutti lo credono morto, ma dopo dieci anni riappare e l'incubo comincia.
    L'autrice è abilissima nel descrivere l'ambivalenza delle emozioni che un simile evento scatena. Da una parte la gioia per il ritorno dal regno dei morti, dall'altra lo sgomento e l'inadeguatezza ad affrontare le difficili prove del recupero e della ricerca della verità.
    Incentrato sulla madre della vittima, Emma, i suoi pensieri si trasmettono al lettore. La sua paranoia verso tutti quelli che la circondano è la nostra paranoia, perché chiunque può essere il colpevole.
    Un circolo vizioso di sospetti e la spaventosa verità che tutti indossano delle maschere per nascondere la propria natura, per rendersi accettabili di fronte alla società. Tutto questo rende la trama accattivante e perfetta.
    I personaggi sono descritti con verità, spessore e umanità. Le loro reazioni sono piene di realismo, come lo scatenarsi della stampa e le reazioni della gente alla miracolosa ricomparsa di un ragazzo dichiarato morto.
    Fa rabbrividire, indignare, commuovere, in una giostra di adrenalina che non ha sosta. Un finale sorprendente e sconvolgente porta a compimento questo viaggio nell'incubo peggiore di ogni famiglia.
    Un thriller potente che non può mancare nella personale libreria degli amanti del genere.
    (Tatiana Vanini)



    POTREBBE INTERESSARTI ANCHE





    Il libro della settimana

    Iscriviti alla Newsletter...

    newsletter ...per ricevere ogni settimana le ultime novità dal nostro sito.

    Iscriviti qui!

    Cerchi un libro?

    Inserisci il titolo, parte del titolo o il nome dell'autore:



    Norme sulla privacy