Logo Libri e Recensioni

Iscriviti alla Newsletter per ricevere GRATIS i nostri aggiornamenti.


Fiabe islandesi
di AA.VV

  • Acquista questo libro su laFeltrinelli.it
  • Acquista questo libro su Ibs.it
  • Acquista questo libro su Libraccio.it
  • Acquista questo libro su Amazon.it

    Casa Editrice: Iperborea - 224 pagine
    Disponibile in formato ebook




  • Genere: Per bambini

    Trama:
    Terra di miti e leggende che sembrano riecheggiare ancora nei suoi paesaggi lunari, l'Islanda ha dato voce alla sua creativitÓ anche in un originale patrimonio di fiabe, qui raccolte in un'antologia inedita. Un mondo di castelli stregati, lotte in sella ai draghi e viaggi per mare con le barche di pietra dei troll, popolato da bellissime regine che si rivelano orchesse, elfi dispettosi che Ŕ bene farsi amici, giganti a tre teste che escono dalle grotte di lava, e una natura "vivente" piena di misteri, dove ogni roccia, animale o corso d'acqua pu˛ nascondere un'insidia o una presenza fatata. Storie che raccontano l'eterna lotta tra il bene e il male a colpi di magie, metamorfosi e prove di astuzia e di coraggio, ma anche l'origine di un proverbio o di un'antica credenza che fonde il sacro e il pagano, come quella degli elfi, i "figli sporchi" che Eva non Ŕ riuscita a lavare prima di una visita di Dio e che da allora dimorano negli anfratti rifuggendo ogni sguardo umano. Storie in cui i motivi di Biancaneve o della Bella addormentata hanno risvolti per noi inaspettati, e se la giustizia trionfa sempre come vuole la tradizione, punendo i malvagi e dando felicitÓ e ricchezza ai probi, ogni fiaba ci sorprende con uno humour irriverente, un'inedita sensualitÓ o una crudezza che ricorda le saghe. Pagina dopo pagina ci avviciniamo all'anima di un popolo che nelle solitudini boreali ha sempre viaggiato con la parola, l'immaginazione, la poesia.

    Recensione:
    Amante delle fiabe e di storie di folklore, ho apprezzato molto quest'opera sin dall'introduzione, che rivela l'origine del popolo nascosto: una piccola storia, ma la pi¨ importante in quanto da esse derivano tutte le "fiabe islandesi", creando il legame, seppur sottile, tra sacro e pagano, richiamato in seguito anche nella fiaba de "Il Grigio", dove viene nominato l'angelo.
    "I sovrani rimasero sconcertati a quella visione e si dissero certi che fosse calato un angelo dal cielo..."
    Queste favole in passato venivano tramandate oralmente, solo in seguito furono trascritte da GrÝmsson e ┴rnason, ma ostacolate da clero e intellettuali in quanto si riteneva che alimentassero la superstizione, invece sono giunte fino a noi per quella capacitÓ di far viaggiare lontano in compagnia di personaggi magici.
    Ho trovato questi brevi racconti diversi da quelli appartenenti alla nostra cultura, infatti, pur avendo un lieto fine, risultano spesso duri e grezzi, non adatti a tutti. Tutte le favole sono costruite seguendo il classico schema di base: la vittima e/o l'eroe che ottiene una generosa ricompensa; personaggi magici e animali parlanti dotati di saggezza e furbizia; la strega, l'orco o il cattivo di turno, che ricevono sempre la punizione; la morale nascosta che il lettore deve trovare, come il detto "chi troppo vuole nulla stringe" in "La vecchia vuole qualcosa in cambio della sua fuserola".
    Non mancano fiabe simili a quelle classiche dei Fratelli Grimm.
    "La regina era molto offesa dal suo comportamento, ma anche perchÚ la fanciulla era ritenuta pi¨ bella di lei... La sovrana non ammetteva che qualcuno fosse considerato pi¨ bello di lei..."
    Tutte queste storie di folklore sono collegate tra loro dai nomi dei personaggi, molto ripetitivi, e da una trama spesso simile, che potrebbe anche deludere chi fosse in cerca di una maggiore varietÓ di contenuti.
    Colpisce la favola "B¨kolla e la fanciulla", soprattutto per il modo con cui si elimina la trolessa, mai letto in nessun libro; "Le mogli sempliciotte", invece, regala qualche sorriso per come il marito si rifÓ della stoltezza della moglie.
    Molto gradito il formato del libro e le note a piŔ di pagina che danno spiegazioni esaustive dei termini, fornendo dettagli della cultura islandese.
    Una lettura consigliata.
    (Gloria Aghi)



    POTREBBE INTERESSARTI ANCHE





    Il libro della settimana

    Iscriviti alla Newsletter...

    newsletter ...per ricevere ogni settimana le ultime novità dal nostro sito.

    Iscriviti qui!

    Cerchi un libro?

    Inserisci il titolo, parte del titolo o il nome dell'autore:



    Norme sulla privacy