Logo Libri e Recensioni

Iscriviti alla Newsletter per ricevere GRATIS i nostri aggiornamenti.


Europa anno zero - Il ritorno dei nazionalismi
di Eva Giovannini

  • Acquista questo libro su laFeltrinelli.it
  • Acquista questo libro su Ibs.it
  • Acquista questo libro su Libraccio.it
  • Acquista questo libro su Amazon.it

    Casa Editrice: Marsilio - 206 pagine
    Disponibile in formato ebook




  • Genere: Saggi

    Trama:
    In questi anni dieci del terzo millennio stiamo assistendo a un sostanziale ritorno dei nazionalismi in Europa. Movimenti di una destra radicalmente identitaria, populista e con tendenze xenofobe sono entrati nel Parlamento europeo e nel 2015 i risultati elettorali in ben otto paesi dell'Unione hanno decretato l'avanzata incessante delle destre. Sono destre anomale, nuove, destre che non vogliono essere definite tali. Per lo più "sovraniste", non fasciste, per quanto in alcuni casi presentino frange estreme e pericolose.
    Per raccontare questo fenomeno nelle sue varie declinazioni, Eva Giovannini ha intrapreso un viaggio attraverso sei paesi europei: dalla Francia di Marine Le Pen, che cavalca la riscoperta dell'orgoglio nazionale, al Regno Unito di Nigel Farage, leader dell'Ukip; dalla marcia dei "nuovi patrioti" di Pegida, in Germania, all'estrema destra ungherese; dalla Grecia di Alba Dorata e dell'alleanza tra Syriza e gli indipendentisti cattolici di Anel, fino all'Italia della Lega Nord di Salvini, che riparte dalla Sicilia per rifondarsi e dichiarare guerra alle élite europee e all'immigrazione.
    Cosa mutuano questi protagonisti gli uni dagli altri e cosa è peculiare dei singoli paesi in cui agiscono? E come stanno condizionando le politiche nazionali e comunitarie? Con interviste in esclusiva ai leader delle nuove destre e dialoghi con i militanti, Eva Giovannini racconta in presa diretta la potenza dell'onda che sta attraversando l'Europa. Il risultato è una sorta di istantanea, il fermo immagine di un momento cruciale come pochi altri per la tenuta democratica - non solo economica - del nostro Continente.

    Commento:
    Saggio intrigante "Europa anno zero" che indaga sui cambiamenti portati dalla crisi europea, in particolar modo l'esplosione di movimenti nazionalisti e xenofobi. La protagonista è una unione europea trovatasi giovane e impreparata di fronte a un flusso migratorio sempre più imponente, a scompensi interni degli stati membri e a egoismi nazionali ancora duri a morire.
    Eva Giovannini ci spiega come la situazione in cui versa l'Europa da qualche anno a questa parte sia un terreno fertile per la nascita di movimenti estremisti. L'argomento è molto delicato e di difficile elaborazione ma l'autrice è obbiettiva, mai banale e si destreggia ottimamente fornendo interviste e approfondimenti.
    "Europa anno zero" non cerca un colpevole ma analizza lo sviluppo di correnti identitarie e populiste che, per quanto in ogni paese abbiano un loro leader, si riconoscono in una comunione di ideali e vedono l'unione europea come impotente di fronte a una crisi economica e ideologica che non sembra avere fine.
    "Europa anno zero" è un saggio notevole, ricco di spiegazioni e con una chiara idea di come in futuro da questa crisi potrebbe nascere una nuova visione europea. Lo stile di Eva Giovannini è curato, chiaro, non ampolloso e soprattutto scorrevole, riuscendo ad informare senza appesantire.
    In conclusione, si tratta di un ottimo saggio che ci offre un'ampia panoramica delle nuove destre che "non vogliono essere definite tali".
    (Matteo Papucci)



    POTREBBE INTERESSARTI ANCHE





    Il libro della settimana

    Iscriviti alla Newsletter...

    newsletter ...per ricevere ogni settimana le ultime novità dal nostro sito.

    Iscriviti qui!

    Cerchi un libro?

    Inserisci il titolo, parte del titolo o il nome dell'autore:



    Norme sulla privacy