Logo Libri e Recensioni

Iscriviti alla Newsletter per ricevere GRATIS i nostri aggiornamenti.





Genere: Narrativa

Trama:
Un foglio di carta (carta buona e spessa) pieno di frasi all'apparenza senza senso e firmato "Crepapelle" è ciò che Edo, anziano dalla pelle ambrata e dalle spalle resistenti, maestro nel fare il nodo alla cravatta, distribuisce una volta al mese agli automobilisti fermi al semaforo, distogliendoli dalla frenesia di un'altra giornata frettolosa. Per Giacomo, chirurgo plastico dal successo programmato con cura maniacale, quel foglio e quella firma diventano un elemento di disturbo che offusca l'occhio millimetrico e rende insicuro il bisturi. La sua routine trionfale salta e, nell'esplosione, si frantuma anche la vita di una sua paziente, già sedata e pronta a ricevere la sua dose di futuro. Lei è Greta, una ragazza di cinquant'anni, fresca di divorzio e in corsa per la sua seconda chance. Da quel momento, per i due protagonisti niente sarà più come prima e niente tornerà al suo posto.

Recensione:
Crepapelle è un romanzo di narrativa, ma quest'aggettivo, questo inquadramento in un genere specifico, non gli rende giustizia.
Crepapelle è un romanzo raffinato, una storia che ne contiene altre, un meraviglioso cristallo che, dividendo la luce in tanti fasci colorati, ci offre la vita da diversi punti di vista, ci invita alla riflessione e alla comprensione, scava dentro il lettore e lo porta a pensare all'infinito.
Il titolo ad esempio. Siamo abituati a pensare a questa parola e ad unirla a suoni di risate, allegria e divertimento. Leggendo scopriamo modi di intenderla diversi, nuovi, ma assolutamente sensati, giusti, azzeccati.
E l'immagine di copertina che in un colpo solo riunisce il protagonista assoluto Edo, il lavoro del coprotagonista Giacomo, chirurgo plastico brillante ed affermato, e le molteplici sfaccettature di ogni persona che avrà tra le mani questo libro.
Scritto in un italiano impeccabile, le parole scorrono fluide in una trama che avvince e avvolge, così Paola Rondini ci narra le vicende intrecciate di Edoardo, Giacomo e Greta.
Il primo è un anziano professore di astrofisica del quale pian piano scopriamo le vicende di giovane ragazzo di un piccolo paese al tempo della guerra. Con lui capiremo uno dei significati di Crepapelle, reale ed eroico.
Edo ora vive in una casa di riposo dalla quale esce una volta al mese per consegnare un foglio con frasi scritte da lui.
Quasi nessuno raccoglie questo messaggio, ma un giorno il caso, il caos o il destino, o forse tutti e tre, fanno si che Giacomo prenda il foglio scritto con frasi criptiche, che per lui assumono un significato preciso che gli sconvolgerà la vita, la sua e quella di Greta.
Questo duo Giacomo e Greta, chirurgo plastico e paziente cinquantenne, ci regalerà altri significati di Crepapelle e tantissimi spunti di riflessione. Ci troveremo a ragionare allo scorrere del tempo e a tutti i tentativi posti in atto per fermarlo ed ingannarlo.
Vedremo una vita di certezze e disciplina andare in tilt e un'altra, pronta e desiderosa di rinascere, perdere la bussola quando questa sua volontà verrà frustrata.
Ma è davvero così importante la perfezione? Siamo solo un bel viso da dover mostrare al mondo o c'è molto altro? Quanto la visione che abbiamo di noi è influenzata da quella che di noi hanno gli altri?
Un romanzo profondo, basato sulla connessione che esiste tra tutti gli individui e sulla capacità o meno di cogliere le infinite possibilità che la vita e il tempo ci offrono.
Un tesoro di insegnamenti.
(Tatiana Vanini)



POTREBBE INTERESSARTI ANCHE





Il libro della settimana

Iscriviti alla Newsletter...

newsletter ...per ricevere ogni settimana le ultime novità dal nostro sito.

Iscriviti qui!

Cerchi un libro?

Inserisci il titolo, parte del titolo o il nome dell'autore:



Norme sulla privacy