Logo Libri e Recensioni

Iscriviti alla Newsletter per ricevere GRATIS i nostri aggiornamenti.


Cabala city
di Marco Pedullà

  • Acquista questo libro su laFeltrinelli.it
  • Acquista questo libro su Ibs.it
  • Acquista questo libro su Libraccio.it

    Casa Editrice: Youcanprint - 408 pagine
    Disponibile in formato ebook




  • Genere: Fantascienza

    Trama:
    "Cabala City" è il primo volume di una trilogia figlia di un futuro distopico. La trama ripercuote le gesta di Betty Braun e delle incredibili peripezie dei suoi amici. Un libro che farà piangere, ridere, divertire e che tratterà con sarcasmo e irriverenza alcuni dei temi più sentiti nel sociale al fine di portare una riflessione bonaria sul paradiso-mondo in cui viviamo.

    Commento:
    Se non avete mai letto Cabala City allora non potete capire. Capire cosa bisogna inventarsi per vincere la noia ed esistere in una vita che si tiene in piedi a fatica come le danza di una ballerina sulle punte, o come un giocoliere sui dei trampoli traballanti.
    Il segreto affinché ogni scommessa possa risultare vincente è quello di prendere tutto alla leggera. E' questo che fa l'autore in un romanzo di altri tempi e oltre confine, dove il filo di Arianna non serve a uscire dal labirinto, ma piuttosto a viverci dentro, imparando a trovare i motivi per apprezzarne l'esistenza.
    In questo ginepraio di denuncia alla società attuale, ecco emergere una storia suggestiva e fresca di stampa come il messaggio racchiuso nel suo interno. Betty Braun è una donna quarantenne che viene accusata di aver ucciso la prima copia di suo marito, quando la seconda sarebbe ritornata in vita. Da questo paradosso nasce un inghippo che i lettori saranno chiamati a decifrare attraverso una serie di appunti subliminali e assunti enigmatici. Scivola così la magia contenuta nel libro in una bella penna d'autore.
    La protagonista scampata al suicidio oltre a dover dimostrare la sua innocenza, lotterà per diventare bella come non mai per mettere a tacere le opinioni della gente che, considerandola il brutto anatroccolo della city, l'ha sempre messa da parte dall'esigenza di emanciparsi come donna cabalina al pari delle altre. Molte altre insidie si celano all'interno di questo misterioso volume, dove la maggior parte del tempo si passerà a ridere a crepapelle dietro a episodi demenziali e patetici e nello spirito di un dramma della nostra esistenza, dove politici corrotti, disoccupati arrabbiati, preti omertosi, sono sempre presenti, si spostano e viaggiano nel tempo arrivando in un futuro distopico disegnato e costruito dall'autore, perché a volte è più facile creare personaggi per raccontarsi specie quando la libertà di stampa diventa un optional.
    Perché trasferire il peso dei propri insuccessi a dei protagonisti ripaga in una regola "chiodo schiaccia chiodo" che non fa male a nessuno?
    Se volete avere una risposta cominciate a sorridere e a leggere il romanzo e ne scoprirete di cotte e crude, e soprattutto capirete che gli errori sono tutte le volte solo "acqua passata".
    (Recensione fornita dall'autore)



    POTREBBE INTERESSARTI ANCHE





    Il libro della settimana

    Iscriviti alla Newsletter...

    newsletter ...per ricevere ogni settimana le ultime novità dal nostro sito.

    Iscriviti qui!

    Cerchi un libro?

    Inserisci il titolo, parte del titolo o il nome dell'autore:



    Norme sulla privacy