Logo Libri e Recensioni

Iscriviti alla Newsletter per ricevere GRATIS i nostri aggiornamenti.


Amo ergo sum: L'amore oltre il pensiero
di Aldo Fucile

  • Acquista questo libro su laFeltrinelli.it
  • Acquista questo libro su Ibs.it
  • Acquista questo libro su Amazon.it

    Casa Editrice: Edizioni DrawUp - 70 pagine
    Disponibile in formato ebook




  • Genere: Spiritualità

    Trama:
    La parola "amore" è una delle più abusate ai giorni nostri e l'ideale che generalmente rappresenta è figlio del pensiero e, dunque, dell'ego e della paura: tutte quelle emozioni a cui diamo il nome di "amore" non sono altro che le proiezioni dei nostri bisogni di sicurezza e permanenza che, una volta divenuti padroni assoluti delle nostre menti, ci condanneranno inevitabilmente a vivere in un conflitto costante sia con noi stessi che col mondo. L'autore, attraverso una lucida e attenta analisi di quei meccanismi generati dalla mente che producono egocentrismo, conflitto, competizione, arrivismo, avidità, invidia, attaccamento, gelosia, ipocrisia e violenza, ci spinge a forzare i limiti della mente razionale e ci indica la strada che conduce alla scoperta del vero amore, quello che può dimorare solo in quel magnifico spazio in cui c'è libertà dal pensiero, dalle paure e dal peso dell'ego. Solo in tal modo le nostre menti, potendo risiedere in quell'infinito senza tempo che è l'attimo presente, riusciranno a conoscere la potenza della semplicità e della purezza ed essere finalmente libere sia dal peso del passato che dalle speranze nel futuro.

    Recensione:
    Aldo Fucile, partendo da un gioco di parole sul titolo (amo ergo sum invece di cogito ergo sum), sviluppa una serie di interessanti riflessioni che traggono origine dai suoi studi dei maestri spirituali orientali, Lao Tzu e Osho, solo per citarne un paio fra i più conosciuti al grande pubblico.
    La considerazione iniziale, da cui scaturiscono tutte le altre, è che il pensiero impedisce agli uomini di essere liberi e, di conseguenza, ostacola il vero amore.
    Detta così, in due parole, può apparire un'affermazione forte, addirittura folle, ma le sue argomentazioni alla fine risultano condivisibili, anche se di difficile attuazione.
    Il nostro pensiero, spiega l'autore, funziona come un grande contenitore dove immagazziniamo ogni singola esperienza fatta, quando poi ci troviamo di fronte ad una nuova situazione, subito la nostra mente, come un computer, cerca un confronto con quanto già immagazzinato in memoria per poter classificare ciò che stiamo vivendo. Ed è proprio questo continuo confronto che ci impedisce di vevere liberamente le nuove esperienze con semplicità e amore, mentre i bambini, non avendo ancora un passato da cui attingere informazioni, sono liberi di vivere spontaneamente ogni momento.
    Questi impedimenti diventano ancora più marcati quando il pensiero, guidato da una serie di convenzioni sociali, genera paura, come ad esempio la paura di rimanere soli, da cui nasce il desiderio di avere un compagno o una compagna.
    Notevoli anche le argomentazioni sulla violenza di cui è pregno ogni aspetto della nostra vita, infatti, ogni volta che ci definiamo in qualche modo (cristiani o musulmani, europei o americani, o qualsiasi altra cosa) stiamo di fatto creando una distinzione in gruppi, ci stiamo cioè separando dagli altri ponendo le basi per la violenza.
    Aldo Fucile, con i suoi esempi di facile comprensione e con un linguaggio sempre molto curato, prosegue toccando i più vari aspetti della vita personale e sociale, dimostrando sempre che l'amore è antitetico al pensiero.
    Si tratta quindi di un testo interessante perché, indipendentemente dalle proprie opinioni, è possibile trovare molteplici spunti di riflessione che permettono di dare una possibile collocazione ai tanti problemi del nostro tempo, oltre ad approfondire quei meccanismi mentali che spesso ci legano a nostra insaputa, difficili da combattere in quanto derivanti da una educazione atavica e, dunque, acquisita in modo automatico.
    (Norberto Loricati)



    POTREBBE INTERESSARTI ANCHE





    Il libro della settimana

    Iscriviti alla Newsletter...

    newsletter ...per ricevere ogni settimana le ultime novità dal nostro sito.

    Iscriviti qui!

    Cerchi un libro?

    Inserisci il titolo, parte del titolo o il nome dell'autore:



    Norme sulla privacy