Logo Libri e Recensioni


Libri e Recensioni intervista
Vanessa Diffenbaugh



  • La recensione del libro su Libri e Recensioni
  • Il sito del libro Il linguaggio segreto dei fiori
  • Il linguaggio segreto dei fiori su Garzanti




    Biografia:
    Nata a San Francisco e cresciuta in California, dove si è laureata a Stanford in scrittura creativa e in educazione artistica, Vanessa è impegnata nell'insegnamento a favore di giovani a basso reddito e partecipa attivamente ad associazioni no-profit per giovani a rischio e senzatetto. Ha fondato l'associazione Camellia che ha lo scopo di favorire l'affidamento dei giovani in condizioni difficili.
    Oggi Vanessa vive a Cambridge, Massachusetts, con suo marito, il figlio adottivo Tre'von, 18 anni; la piccola Chela, 4 anni e Miles, 3 anni.
    Il linguaggio segreto dei fiori è stato il suo primo romanzo, uscito in contemporanea internazionale in 30 Paesi. Dal libro verrà tratto presto anche un film.

    L'intervista:
    Libri e Recensioni: Il tuo romanzo è stato un caso editoriale e ne verrà tratto anche un film. Tutti gli autori si augurano di avere successo, ma ti aspettavi una simile eco al tuo libro?
    Vanessa Diffenbaugh: No, non me lo aspettavo assolutamente e mi esalta l'idea del film, anche se io amo raggiungere il grande pubblico con un libro. Mio marito, forse, è quello che si è più esaltato per il film.

    L&R: Però Il linguaggio segreto dei fiori è forse maggiormente rivolto ad un pubblico femminile, quindi che cosa, secondo te, ha fatto la differenza?
    VD: Senza averne avuto l'intenzione, credo di aver scritto una storia che ha qualcosa di universale in sé, perché Victoria è un personaggio che cerca di superare le difficoltà vissute nell'infanzia, per diventare una madre, una moglie e, in generale, una persona migliore.

    L&R: Torniamo al film: molto spesso le trasposizioni cinematografiche stravolgono un po' la trama. Ti preoccupa questo aspetto, pensi di seguirne la lavorazione oppure...?
    VD: Vedremo, il produttore mi ha detto fin dall'inizio che sarò coinvolta e potrò dire la mia, ma non so se avrò il tempo per farlo. Inoltre, io penso che libri e film siano due forme d'arte diverse e, poiché io non so nulla di film, cedo volentieri il passo a chi ne sa più di me.

    L&R: Il romanzo dimostra come l'amore prescinda dall'esistenza di un legame di sangue. Quanto ha pesato, su questo aspetto, l'esperienza diretta nel campo di affidamento e adozione?
    VD: Questo è uno dei messaggi del libro e di certo ti riferisci alla frase finale del libro; l'altro messaggio è sempre l'intenzione di affrancarsi dal passato, infatti Victoria desidera riuscire ad essere una buona madre, nonostante l'esperienza negativa vissuta.

    L&R: Il libro racconta, inizialmente, una storia di solitudine e incomunicabilità. Ti sei ispirata a vicende di vita vissuta, oppure è tutto frutto della tua fantasia?
    VD: Non ho attinto ad un'esperienza specifica con un singolo bambino, ma molti degli adolescenti con cui sono entrata in contatto avevano, allo stesso tempo, il desiderio ma anche la paura di un legame. Ricordo, ad esempio, una bambina che voleva davvero essere adottata ma ne aveva anche paura, così non faceva nulla per favorire questo evento. A parte ciò, Victoria è un personaggio fittizio.

    L&R: Quattro fiori differenti per quattro copertine diverse. Com'è nata questa idea e perché proprio quei fiori (rosa, bougainvillea, gerbera e camomilla) e non altri?
    VD: Gli scrittori non hanno mai molta voce in capitolo nella scelta delle copertine e infatti il libro è stato pubblicato in 40 Paesi ed esistono 40 copertine differenti. In questo caso, per le copertine diverse devo ringraziare la Garzanti, perché è un'idea carina: ogni fiore ha un significato e - in caso di un dono - si può scegliere una copertina differente, proprio come si farebbe con un fiore. Il significato dei fiori scelti è:
    Camomilla - Energia nelle avversità
    Bougainvillea - Passione
    Rosa rosa - Grazia
    Gerbera - Allegria

    L&R: Stai già lavorando ad un nuovo romanzo? Qualche anticipazione?
    VD: Si, sto lavorando ad un nuovo libro, ma non posso dire nulla!

    L&R: Ehi, stavolta sei stata davvero molto sintetica!
    VD: Ah ah ah.

    L&R: Allora aspetteremo! Grazie a Vanessa per la disponibilità ed alla Garzanti, per l'opportunità e la collaborazione.
    (M.G.)



  • Il libro della settimana

    Iscriviti alla Newsletter...

    newsletter ...per ricevere ogni settimana le ultime novità dal nostro sito.

    Iscriviti qui!

    Cerchi un libro?

    Inserisci il titolo, parte del titolo o il nome dell'autore:



    Norme sulla privacy